vision

È tempo che la cultura del progetto consideri la tecnologia nella sua molteplice fenomenologia di pratiche espressive e significati: l’uso di fonti energetiche rinnovabili, processi produttivi innovativi, materiali riciclabili e a basso impatto sono la chiave per raggiungere la sostenibilità ambientale, indirizzando la ricerca al servizio del benessere collettivo e dell’ecosistema.

La natura è una fonte di ispirazione illimitata per lo sviluppo dei nuovi linguaggi progettuali. La ricerca organica in ambito topologico e morfologico, l’uso della tecnologia digitale e degli strumenti di modellazione generativa 3D aprono nuovi scenari ai processi creativi, alla cui base risiedono innanzitutto i valori umanistici che informano il progetto di architettura e la concezione di spazi e prodotti: dalle istanze economiche all’ecologia, dalle soluzioni strutturali all’emotività sensoriale, l’ergonomia, il simbolismo, la leggerezza, la fluidità, l’ironia… l’etica nella bellezza!

Angelo Tomaiuolo | Design Studio lavora su un’ampia gamma di progetti, che spaziano dal design industriale agli interni, dall’architettura agli spazi espositivi, con un approccio multidisciplinare che combina ricerca sperimentale e innovazione con il know-how tecnico e la professionalità acquisita nella pluriennale collaborazione con architetti di fama internazionale come Massimiliano Fuksas e Matteo Thun.

profilo biografico

Consegue la laurea in Architettura cum laude presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2001. Nello stesso anno partecipa al Concorso Internazionale di progettazione “Planetario e Museo della Scienza” indetto dal Comune di Cosenza, conseguendo il 2° premio, e collabora con lo studio Primadesign a Firenze, dedicandosi alla progettazione di residenze private e degli spazi commerciali worldwide di Salvatore Ferragamo. Nel 2004 inizia la sua collaborazione con lo studio di Matteo Thun & Partners a Milano, dedicandosi alla progettazione di interni di hotel e resort tra cui l’Airport Stuttgart Mövenpick Hotel, NH Hotel a Milano e cura il progetto di allestimento della 63ª Mostra internazionale d’arte cinematografica alla Biennale di Venezia. Nel 2006 è a Roma per collaborare con lo studio di Massimiliano Fuksas, con il quale progetta e realizza il flagship Armani Ginza Tower a Tokyo, vince il Concorso Internazionale di Shenzhen Bao’an Int. Airport Terminal in Cina, di cui ne disegna gli interni, e con cui inoltre partecipa a numerosi concorsi internazionali tra cui Gazprom-city competition di San Pietroburgo, La Defense project Phare di Parigi ed il Museo regionale dell’arte nuragica e dell’arte contemporanea di Cagliari . Nel 2007 partecipa al Concorso Internazionale “Colorsdesigner”, promosso dal Consorzio del Politecnico di Milano ricevendo la menzione speciale “best 30 concepts e fonda il proprio studio di progettazione, con l’obbiettivo di approfondire la ricerca e lo sviluppo di nuovi linguaggi nel campo della progettazione architettonica e del design, nel segno della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica. Nel 2008 è premiato con medaglia di bronzo al Concorso Internazionale di progettazione Seoul Design Olympiad 2008 con il progetto Dancing Water, nella sezione “Earth”, Architettura e Paesaggio, promosso dall’amministrazione dell’area metropolitana di Seoul. Nel 2009 è inserito in Young Blood 08, annual dei talenti italiani premiati nel mondo, patrocinato dal Governo Italiano e dal Ministero della Gioventù. Lo studio professionale, con sede a Firenze, fornisce servizi di progettazione integrata e consulenza strategica in disegno industriale, architettura d’interni, illuminotecnica, allestimenti espositivi e spazi commerciali, ha firmato numerosi prodotti e progetti di allestimento nella pluriennale collaborazione con importanti aziende nel settore dell’arredamento e del complemento d’arredo.